Il welfare aziendale fa bene ai dipendenti!

Condividi il post

Cosa rende felici i dipendenti? Ecco alcuni consigli per aumentare la produttività dei tuoi dipendenti in ottica di welfare aziendale!

welfare aziendale

Nell’articolo di qualche settimana fa abbiamo iniziato a parlare di welfare aziendale. Se te lo sei perso, ecco il link diretto blog.familyhappy.it/piano-di-welfare-aziendale altrimenti continua a leggere…


Per welfare aziendale, ovvero “benessere aziendale” si intende un insieme di benefit e prestazioni erogate a favore dei dipendenti, che non corrispondo solo in valore monetario, ma che hanno l’obiettivo di migliorare la qualità della vita e il benessere non solo dei lavoratori, ma anche dei loro familiari

Che il Welfare aziendale faccia bene ai dipendenti e all’ impresa, è dimostrato dai risultati raggiunti da alcune prestigiose aziende che investono in politiche di welfare per i propri lavoratori.

Tuttavia…

C’è da dire che in Italia sono ancora poche le Aziende sensibili al tema e che decidono di investire in politiche di Welfare per i propri lavoratori, a differenza di ciò che avviene in alcuni paesi esteri già da qualche anno, in particolare nei paesi anglosassoni e scandinavi.

Le aziende però sono sempre alla ricerca di dipendenti di valore ed è per questo che quando li trovano devono assolutamente renderli soddisfatti, motivati…

Perché si sa, dipendenti felici portano maggiore produttività!

Quindi…

Cosa può fare in concreto un’azienda per migliorare la qualità del lavoro (e della vita) dei suoi dipendenti?

Dare valore

Dare ai dipendenti valore, vuol dire trattarli come persone e non solo come numeri all’interno dell’azienda.

Sono i lavoratori a costituire la vera risorsa, o per meglio dire il vero patrimonio di un’impresa.

In particolar modo, in un mercato del lavoro come quello di oggi, dove c’è molta concorrenza, i lavoratori più qualificati e di talento rappresentano il fiore all’occhiello di un’azienda.

Ed è anche a questo che servono le politiche di Welfare Aziendale, a rafforzare l’immagine del datore di lavoro e attrarre i dipendenti più in gamba.

Dando valore ai dipendenti, questi ultimi non si sentiranno solo in dovere di svolgere il loro lavoro ma ci metteranno tutta la dedizione e l’impegno.

Il coinvolgimento del dipendente nei confronti del suo lavoro è essenziale per una maggiore produttività dell’azienda.

Questo è uno dei concetti cardine del Welfare aziendale.

Avere a cuore la salute dei dipendenti

Lavorare per un’azienda che ha a cuore la salute dei propri dipendenti fa sentire questi ultimi protetti.

Secondo il Welfare Index PMI, l’indice che valuta il livello di Welfare Aziendale nelle piccole e medie imprese italiane, già nel 2018 il 42% delle aziende ha investito in iniziative in ambito di salute e assistenza.

Nell’assistenza sanitaria integrativa sono inclusi tutti i benefit che danno la possibilità al lavoratore di ricevere un rimborso totale o parziale delle proprie spese sanitarie.

Perché attuare iniziative di Welfare Sanitario?

Per soddisfare un bisogno concreto del lavoratore! Ciò contribuisce a creare l’immagine del posto di lavoro come un luogo in cui sentirsi al sicuro.

Dare un aiuto concreto nel momento del bisogno

Un aiuto economico nel momento del bisogno è molto importante per un lavoratore, che si sentirà supportato.
Il buono spesa ,ad esempio, è uno dei servizi di Welfare Aziendale più diffuso e apprezzato nel nostro paese.

buono spesa- un’azione di welfare aziendale

Il buono spesa è un benefit “universale” nel senso che può soddisfare un bisogno che accomuna tutte le persone, ma allo stesso tempo “personalizzato” perché si adatta in base alle esigenze di ciascuno, in quanto ogni lavoratore potrà spenderlo nel modo che più ritiene adatto.

Welfare aziendale: concedere opportunità di crescita

Ci sembra scontato ma non lo è. Sempre più lavoratori lamentano infatti delle condizioni statiche della loro posizione lavorativa. E’ invece importante motivare i dipendenti offrendo loro concrete opportunità di crescita, per far sì che si sentano apprezzati e che sentano apprezzate le loro capacità e attitudini.

Concedere orari flessibili

La flessibilità negli orari lavorativi è un argomento molto sentito in particolare per i genitori che lavorano e che molto spesso sono in difficoltà a coniugare figli e lavoro.

I vantaggi legati ai benefit della flessibilità lavorativa sono moltissimi: lavorare in smartworking, ad esempio, permette al dipendente di risparmiare in costi di trasporto decidendo così il momento migliore per lui in cui dedicarsi alla propria attività e quindi quello in cui lo porterà ad essere più produttivo.

Welfare aziendale: dare benefit familiari

I benefit familiari sono quelli a sostegno delle famiglie che contribuiscono a conciliare la vita lavorativa e la vita privata, soprattutto per quanto riguarda le lavoratrici donne, che molto spesso con l’arrivo della maternità si trovano in difficoltà.

Le aziende possono decidere di investire in maniera concreta, ad esempio, costruendo uno spazio dedicato all’asilo nido in Aziende, oppure stringendo partnership e attuare convenzioni con realtà che si occupano di formare Babysitter e inserirle a supporto delle famiglie.

Ed è in quest’ottica che Family+Happy si sta muovendo, per cercare di offrire un supporto concreto a quelle aziende che hanno a cuore i propri dipendenti e che, in particolare, credono fortemente nel sostegno alla famiglia. Perché sempre più spesso si cercano soluzioni efficaci per coniugare vita lavorativa e vita familiare, il cosiddetto Work Life Balance! Ne hai già sentito parlare? Ne parliamo in questo articolo! blog.familyhappy.it/work-life-balance

Se desideri strutturare il migliore piano di welfare per la tua azienda, Family+Happy può aiutarti! Compila il form per iniziare insieme questo percorso di crescita!

Potrebbero interessarti anche:

No data was found

Hai bisogno di una tata entro 90 minuti?

Compila il form qui sotto, la nostra assistenza ti supporterà nella tua ricerca.

*il servizio è attivo dalle 9:00 alle 20:00