IL CUCCHIAIO NON ESISTE, TUO FIGLIO SI’ MA NON SI PIEGA, SI ACCOMPAGNA

Condividi il post

Sara – Family Coach di Family+Happy  

Una delle cose che più mi ha colpito nel diventare madre è vedere la velocità supersonica con cui i bimbi crescono. Non parlo solo di altezza, circonferenza della scatola cranica, peso, intendo anche come crescono velocemente le loro capacità, abilità motorie, cognitive e relazionali, è capitato anche a te? 

La parte meno affascinante di questo processo è che ad ognuno di questi passi in avanti corrisponde la necessità di un cambiamento nell’approccio con loro, penso ad esempio all’addormentamento nei 19 mesi di vita di mia figlia penso di aver cambiato almeno una decina di modalità perchè un bel giorno quello che aveva funzionato il giorno prima non funziona più. 

E proprio per questo per noi genitori è necessario prendere a braccetto la flessibilità e rimanere aperti ed evitare come la peste di incaponirsi in qualcosa che pensiamo essere giusto o a volte più comodo per noi.  

E’ importante per il loro sviluppo evitare di cercare di piegarli al nostro volere, alle nostre abitudini e comportamenti, estraniarci dal nostro modello del mondo e accompagnarli nella creazione del loro, attraverso le esperienze che vivranno, nel modo più neutrale possibile. 

Specialmente nei primi 3 anni di vita è difficile capire cosa passi nelle loro testoline, quali difficoltà stiano affrontando e quali emozioni vivano perchè a dirla tutta i bimbi sono pura emozione, la sfera razionale si sviluppa verso i 5-6 anni, nulla di ciò che fanno o non fanno ha a che fare con noi adulti, non è vero che ‘lo fanno apposta’, lo fanno perchè stanno sperimentando, perchè magari la crescita cerebrale li destabilizza pensa anche solo alla vista, non ti sentiresti strana anche tu se un mattino ti svegliassi e vedessi cose che il giorno prima non vedevi? Ecco per loro funziona davvero così perchè inizialmente vedono solo a una distanza ravvicinata poi sempre più lontano poi i colori ecc ecc sono tantissimi cambiamenti per noi magari piccoli o insignificanti che magari non conosciamo neppure mentre per loro sono cambiamenti ENORMI. 

Per riuscire a rimanere aperti al cambiamento e flessibili ci sono almeno tre cose che si possono fare: 

  • evitare di prendere i comportamenti dei nostri bimbi sul personale = ricorda che non ce l’hanno con te, non vogliono il tuo male e non lo fanno apposta, al contrario hanno bisogno di te per trovare la loro dimensione, per esprimersi, per comprendersi e sperimentare 
  • elimina le etichette ossia i tuoi giudizi sull’identità di tuo figlio es. sei timido, sei bravo, sei cattivo, ecc.  
  • coltiva la pazienza e la calma interiori necessari per affrontare questi momenti senza esaurirti, se non l’hai mai fatto puoi sperimentare la meditazione o qualsiasi altra attività salutare che ti permetta di quietare la mente. 

E ricordati che come genitore sei abituato ad affrontare e superare sfide perciò in quei giorni che per mille motivi possono essere un po’ più difficili respira a fondo e ricordati tutti i successi che hai già ottenuto fino ad oggi e quanto è profondo l’amore che ti lega a tuo figlio. 

Potrebbero interessarti anche:

No data was found

Hai bisogno di una tata entro 90 minuti?

Compila il form qui sotto, la nostra assistenza ti supporterà nella tua ricerca.

*il servizio è attivo dalle 9:00 alle 20:00